Viaggia in Regno Unito con il tuo cane

Dog in a corn field

Se stai organizzando un viaggio in Inghilterra, Scozia o Galles con il tuo cane, questa ampia guida ti fornirà tutte le informazioni di cui hai bisogno per un viaggio piacevole e senza stress.


 requirements dog-friendly advice

Requisiti ufficiali per l'ammissione dei cani nel Regno Unito 


Dog

Per molto tempo non è stato possibile portare in vacanza il proprio cane nel Regno Unito, a causa delle severe disposizioni di quarantena applicate. Dal momento che queste norme sono state abolite nel 2000, la Gran Bretagna è diventata una destinazione popolare per chi vuole portare il proprio cane con sè. Con l'ulteriore allentamento delle regole in vigore dall’1 gennaio 2012, portare un cane nel Regno Unito è facile così come per qualsiasi altra destinazione europea.

Quando si viaggia nel Regno Unito con un animale domestico ci sono delle norme da seguire per assicurare il benessere dell’animale e rispettare i requisiti legali. Ecco un elenco di ciò che dovrete portare se viaggiate in Gran Bretagna con un animale, da qualsiasi altro paese europeo.

Cos'ha bisogno di avere il tuo cane quando si entra in Regno Unito da un altro paese europeo: 

green-tick-25Un microchip o un tattoo (il tatuaggio è valido solo se è stato fatto prima del 3 luglio 2011) con il numero di identificazione relativo

green-tick-25Vaccinazione antirabbica  (il microchip deve essere applicato prima della vaccinazione e bisogna attendere 21 giorni dalla data della vaccinazione prima di partire).  

green-tick-25Passaporto (viene rilasciato dal veterinario).

green-tick-25Trattamento contro la tenia  - Da essere somministrato da 1 a 5 giorni prima di partire per la Gran Bretagna. Il trattamento non sarà necessario nel caso stiate viaggiando dalla Finlandia, Irlanda, Malta o Norvegia

L’esame del sangue e il trattamento per le zecche non sono più richiesti per i cani che entrano da un paese dell'UE. La tempistica per eseguire tutti i controlli prima del viaggio è cambiata passando dai 6 mesi (in passato indispensabili per effettuare l’esame del sangue ed ottenere il permesso per l'ingresso nel paese) a soli 21 giorni (tempo che deve trascorrere tra la vaccinazione antirabbica e la data d’ingresso).

Si applicano altre regole se i cani da portare in Gran Bretagna sono più di cinque o se si viaggia da un paese non appartenente all’UE

Razze canine non ammesse

Ci sono poi norme severe sui tipi di cani non ammessi nel paese. Questo divieto non vale solo per cani di razze specifiche, ma anche per cani dall’aspetto simile a quello delle suddette razze. Anche i proprietari di questi ultimi devono essere consapevoli dei rischi e delle eventuali sanzioni a cui possono andare incontro. Qui di seguito le razze a cui è vietato l’ingresso in Gran Bretagna:

  • Pitbull Terrier
  • Tosa
  • Dogo Argentino
  • Fila Brasileiro 

Per ulteriori dettagli sulle tipologie di cani non ammessi e le sanzioni relative, potete trovare maggiori dettagli qui.

Se il vostro animale domestico non ha questi requisiti per entrare nel paese, verrà messo in quarantena e vi saranno addebitate le spese relative.

 

Torna su

Gran Bretagna Dog-friendly 


Il Regno Unito è noto per la sua reputazione di nazione dog-friendly, con molti amanti degli animali e numerose organizzazioni dedicate ai nostri amici a quattro zampe. Ci sono, infatti, ben 8,5 milioni di cani sul suolo inglese.

Guidare con i cani in Regno Unito

Molti turisti che visitano il Regno Unito con un cane decidono di farlo in macchina per avere la massima libertà durante il viaggio. Il sito Driving with Dogs fornisce tutte le informazioni per chi viaggia in auto con il proprio cane. Nella guida, per esempio, sono segnalati più di 400 percorsi raggiungibili nel raggio di 7 km da ogni uscita autostradale e vi sono molte altre informazioni interessanti contenute. Sarà certamente utile dargli un’occhiata quando pianificherete il vostro viaggio.

Lezli Rees, ideatore del sito Driving with Dogs, ha gentilmente fornito alcuni consigli sulle autostrade britanniche:

Dog

"Le distanze sono brevi e ci sono solo 800 km di autostrada da Dover, sulla costa meridionale, a Edimburgo, in Scozia. Ma il Regno Unito è un mosaico di piccole e diversissime regioni, ognuna con paesaggi diversi e suggestivi e tradizioni locali che incontrerete lungo il viaggio. La campagna britannica, poi, merita di essere esplorata in lungo e in largo, soprattutto a piedi, in compagnia del vostro cane

Una volta attraversata la Manica, prima di intraprendere il viaggio sul suolo inglese, potrete fermarvi per una breve sosta (in corrispondenza dell’autostrada M20 Junction 11 al Brockhill Country Park). Situato nella splendida regione del Kent, questo meraviglioso parco sarà il luogo ideale per sgranchirvi le gambe e fare correre il vostro cane e potrete avere un primo contatto con la natura inglese; luogo ideale prima di iniziare un lungo viaggio sul lato sinistro della strada. Gli automobilisti che arrivano al porto di Dover si trovano a pochi minuti dal parco di Samphire Hoe (A20), dove si può parcheggiare e godersi una vista eccezionale sulle famose scogliere bianche e i sentieri di Dover. 

Siete diretti verso nord fino alla costa occidentale della Scozia? Fate una passeggiata lungo il muro di Adriano prima di mangiare in un tipico pub rurale - a pochi chilometri dallo svincolo 44 della M6. 

L'autostrada M4 conduce verso il Galles. Il museo all'aperto di St Fagan, vicino allo svincolo 33, è incredibile. I cani sono benvenuti, e potrete gustarvi il pane e i dolci gallesi venduti dal forno del museo: semplicemente deliziosi.

Visitatori con camper o roulotte potrebbero preferire i parcheggi nelle stazioni di servizio. Le strutture per i cani qui possono essere limitate, ma alcune stazioni di servizio offrono un facile accesso ai percorsi nella campagna circostante. Da South Mimms Services (M25 e A1M) si può raggiungere a piedi una riserva naturale nascosta; la stazione di Tibshelf sulla M1 dà accesso alla Five Pits Trails, dove non manca spazio per far correre i cani".

Attività Dog-friendly 

Dog

La Gran Bretagna offre paesaggi unici e ideali per escursioni con i cani. Alcune delle mete più raccomandate e note in tutto il mondo si trovano in Cornovaglia e in Scozia. La Cornovaglia è la meta preferita per chi ha un cane a tal punto che l’ente turistico ufficiale della regione ha creato una guida per loro, sulla quale è possibile trovare informazioni riguardanti alloggi dog-friendly, attività ed eventi a cui partecipare con il vostro cane. Se siete interessati a saperne di più, potete trovare informazioni dettagliate qui: Dogs Love Cornwall.

Un'altra zona molto apprezzata dai proprietari dei cani e consigliata da VisitScotland, è il primo parco nazionale della Scozia: Loch Lomond & The Trossachs National Park, nel quale è possibile ammirare la vista panoramica del paesaggio e del lago.

Zone del National Trust come queste sono molto raccomandate da appassionati di outdoor per la ricchezza delle attività che offrono. Il sito del  National Trust website permette agli utenti di perfezionare la ricerca e individuare solo le mete dog-friendly. Molti di questi luoghi sono accessibili con un biiglietto National Trust Touring Pass e sono perfetti per gli amanti delle gite fuori porta poiché offrono una gran varietà di attività da svolgere con i cani.

Un esempio è la Studland Beach nella contea del Dorset, dove si può tranquillamente passeggiare sulla spiaggia con i cani.

Dopo una lunga giornata a esplorare i dintorni con Fido, potreste fare una breve sosta in un pub della zona per bere una birra e assaggiare qualche piatto tipico. Dopotutto, la Gran Bretagna è ben nota per la sua tradizionale cultura del pub. Il sito DoggiePubs vi fornirà una lista di pub recensiti che accettano cani e che potrete scegliere in base alla località.

Se il vostro cane ha poi bisogno di un trattamento medico, RCVS offre un ottimo tool per rintracciare il servizio veterinario più vicino a voi. Basta cliccare qui per accedere alla pagina in questione.

Torna su

 

Consigli generali per viaggiare con i cani 


Preparazione al viaggio

  • Meglio evitare il cibo a partire dalle 2 ore precedenti al viaggio, per qualsiasi mezzo di trasporto (auto, aereo, traghetto, etc.)
  • Addestrare il vostro cane e abituarlo alla gabbia o al trasportino.
  • Evidenziare/riportare il recapito telefonico o l’indirizzo nel Regno Unito sulla medaglietta o sul collare del cane

In the Eurotunnel

  • Se stai viaggiando sullo Shuttle Eurotunnel, qualsiasi tipo di cane è accettato
  • Il tuo cane deve rimanere vicino a te nel veicolo durante i 35 minuti di traversata
  • Sono ammessi 5 animali per ogni persona da/per la Francia a meno che tu stia partecipando ad uno show, un evento sportivo
  • Per cani guida non vengono applicate tariffe aggiuntive
  • Ci sono apposite aree per dare possibilità al tuo cane di avere una pausa!
     
    Lo sapevi?
    Se stai viaggiando con  Eurotunnel le Shuttle, una tariffa di £18 viene applicata. Per maggiori informazioni clicca qui.

Sul traghetto

  • regolamenti variano a seconda della compagnia che si sceglie, dunque conviene informarsi prima ancora di prenotare.
  • I cani devono generalmente rimanere nel veicolo durante la traversata o sono alloggiati in uno speciale "dog hotel".
  • I cani possono avere il mal di mare proprio come gli esseri umani, è, quindi, consigliabile contattare il veterinario per chiedere qualche suggerimento.
  • Di solito esistono spese extra (fatta eccezione per i cani guida).

In macchina

  • Se il vostro cane non è abituato alla macchina, è preferibile addestrarlo prima di intraprendere un viaggio per abituarlo e per insegnargli a stare calmo anche durante i percorsi più lunghi.
  • Un cane è più sicuro se trasportato in una gabbia o trasportino nel bagagliaio della macchina o sul sedile posteriore con la cintura di sicurezza per cani.)
  • La medicina omeopatica può alleviare il malessere del vostro cane.
  • D’estate, anche nel Regno Unito, la temperatura all'interno dell’abitacolo può essere rischiosa per la salute del vostro cane, quindi evitate di lasciarlo solo in macchina.
  • Se è necessario lasciare il cane in auto anche solo per pochi minuti, assicuratevi di parcheggiare all'ombra e di lasciare socchiusi almeno due finestrini.

In aereo

Se il vostro cane non è di taglia piccola (5-10 kg) oppure se non è un cane guida, dovrà viaggiare nella stiva. Dato che questa può essere un'esperienza stressante, gli esperti sconsigliano i viaggi in aereo. Se l’aereo è però l'unica opzione disponibile, queste sono le cose da sapere:

  • Gabbie e trasportini di solito non sono messi a disposizione dalla compagnia aerea o dall'aeroporto.
  • Gabbie e trasportini devono essere ben ventilati e abbastanza grandi da permettere al cane di stare in piedi e di girarsi
  • Compagnie aeree low-cost come Ryanair e EasyJet non consentono il trasporto di cani (fatta eccezione per i cani guida).

Cani su treni, autobus e metropolitana

London tube

I cani sono generalmente benvenuti su treni, autobus urbani e metropolitana di Londra se lo spazio è sufficiente e se non c'è ragione di credere che l'animale rappresenti una minaccia 

  • I cani viaggiano gratis e non hanno bisogno di un biglietto speciale
  • I proprietari devono tenerli sotto controllo in ogni momento.
  • Devono stare al guinzaglio o essere trasportati in appositi trasportini o gabbie.
  • I servizi di trasporto Intercity (come National Express o Megabus) non ammettono cani e consentono l’accesso solo ai cani guida.  

L'essenziale da mettere in valigia

green-tick-25Tutta la documentazione necessaria (passaporto, assicurazione medica e certificato sanitario, se necessario)

green-tick-25Clip per cintura di sicurezza per i viaggi in auto 

green-tick-25Medaglietta con recapito nel Regno Unito 

green-tick-25Ciotola per l'acqua 

green-tick-25Farmaci contro il mal d'auto o qualsiasi altro farmaco necessario

green-tick-25Una coperta per coprire i divani durante la tua vacanza

green-tick-25Asciugamano(i) per asciugare il cane dopo una passeggiata in campagna o sulla spiaggia

green-tick-25Cibo per cani (soprattutto per cani esigenti o sensibili)

green-tick-25Sacchetti igienici

Torna su

x